Collina d’Oro, fair play fin da piccoli

«Cosa significa essere capitano? Sei mai stato sleale?». Sono alcune delle domande che i bambini delle elementari di Collina d’Oro hanno rivolto a tre campionissimi dello sport ticinese, i giocatori del Lugano calcio Fulvio Sulmoni e Jonathan Sabbatini e il capitano dell’HCL Alessandro Chiesa, ospiti di tre giornate
speciali dedicate al fair play organizzate nell’ambito del progetto «Gioca Pulito».

Gli atleti si sono messi a disposizione degli allievi di terza, quarta e quinta, affiancandoli nelle attività. L’iniziativa – promossa dalla scuola – è stata portata avanti grazie alla collaborazione di All Sport Association, all’aiuto dell’associazione dei genitori Agisco, al supporto di altri enti del territorio come Talento nella Vita e al contributo economico del Municipio di Collina d’Oro, di Banca Stato e della Fondazione Tamagni. Nelle tre giornate organizzate a fine marzo i ragazzi si sono confrontati sull’importanza e la bellezza di fare sport, su cosa significhi rispetto, vincere e perdere.

Se vuoi leggere l’articolo completo è disponibile qui